disimpegno.

Al Lido storie Israeliane.
Gaza raggiunge l'opinione pubblica dall'interno. Dal conflitto tra israeliani e israeliani. Il disimpegno (Disengagement) e' girato da Amos Gitai, regista nativo di Haifa di attestato impegno politico, come gia' dimostrato in film religiosi come Kadosh, o Kippur, sulla tragedia bellica, o sull'analisi sociologica nella differenza del rapporto con lo stato e l'ambito famigliare, in Alila.
La storia e' lo sgombero della Striscia di Gaza, vissuto dall'interno di una storia familiare. Il volto quello di Juliette Binoche, il cui percorso emotivo nel corso del film e' stato lodato dallo stesso regista. (...)
La curiosita' c'e', aspettiamo di vedere la pellicola.

2 commenti:

mirko ha detto...

Ottimo spunto: vale se lo prenoto da Giorgio e mi quardo questo ed altri suoi film?

mirko ha detto...

«I media fanno troppe semplificazioni e a causa loro il Medio Oriente è una caricatura, un covo di terroristi palestinesi inseguiti dall'esercito israeliano»

Amos Gitai