rolling heads


sembrava una barzelletta, ma quando si è diffusa la notizia che Keith Richards - ultrasessantenne - si era rotto la testa cadendo da una palma in quel di Wellington - New Zealand - , i conoscitori non hanno avuto dubbi sulla veridicità dell'informazione.
è assolutamente una cosa da keith.
quando poi ha annunciato che gli avevano "rimesso la testa a posto", nel sollievo generale, qualche dubbio concreto rimaneva.
mick aveva dichiarato che il tour europeo ci sarebbe stato lo stesso, ma non sarebbe stata la stessa cosa. però le notizie della guarigione lasciavano ben sperare, e i più consideravano il rischio spergiurato.

poi, a sorpresa, ieri arriva la notizia: il tour slitta di due o tre settimane, in luoghi e date da decidersi.

tra i dubbi , c'è anche molta rabbia, specie per quelli che, come me, si erano mobilitati in funzione del concerto(posticipando un volo -con questi trenta euro di mora- per poter essere a milano il 22 di giugno).


rolling stones....have they come to an end, eventually?

2 commenti:

Bru ha detto...

Vedi, il fatto è che tu non hai fiducia: viviamo nel migliore dei mondi possibili :P

Nuno ha detto...

Indovina chi ha 2 biglietti per il concerto? Porto, 12 agosto...io ci sarò, anche loro speriamo! Ma anch'io non ho molta fiducia. Qualche volta mi viene la voglia di pensarla come Candido e il dott. Pangloss, ma non credo che questo sia il migliore dei mondi possibili. Baci. (grazie per il comment al mio post!)